Archivio dell'Arte Italiana

  • Zanatta Pierantonio

  • Arnaboldi Andrea

  • Vittadello Mario

  • Soncini Giovanni

  • Soncini Giovanni

  • Vittadello Mario

  • Zanatta Pierantonio

  • Napolitano Annamaria

  • De Giovanni Giusy

  • Li Gotti Annamaria

  • Dorè (Alessandro Dorella)

  • Zanasi Cesare

  • Freguglia Ledia

  • Testoni Mario Umberto

  • Zabarella Luciana

  • Cicuto Fulvio

  • Braga Roberto

  • Repina Natalia

  • Salvato Antonio

  • Pinter Laurìa

  • Monti Luciano

  • Petteni Tullio

  • Beghin Bianca

  • Piazzi Maurizia

  • Abategiovanni Enrico

  • Fava Roberta

  • Kriv (Ivano Crivellaro)

  • Asnaghi Gianpietro

  • Zabarella Luciana

  • Crestani Claudia
Artisti dalla A alla Z
Artisti per Categoria
News e Mostre dell'Arte Italiana
  • Mostre d'arte degli artisti: Alfio Zin - Clara Ghelli - Marco Pasini, inaugurazione giovedì 6 giugno ore 14:00, Palazzo Zenobio, Venezia.

  • Mostra personale dell'artista Mita Riotto "Other dimensions", inaugurazione venerdì 31 maggio ore 18.00, Galleria Piccoart, Vittorio Veneto (Treviso).

  • Addio a Ieoh Ming Pei (1917/2019) uno degli ultimi maestri dell’architettura modernista, tra le opere più celebri ricordiamo la piramide di vetro del Louvre a Parigi.

  • Esposizione personale dell'artista Ivo Stazio, si espongono opere recenti dal titolo “Vinum Et Ars” inaugurazione giovedì 13 Giugno 2019 dalle ore 18:30 in poi (fino alle ore 23:00), GALLERIA D’ARTE IL PONTE04 –Pieve di Cento (Bologna).

  • L'artista Carmellina Arestia sarà presente con un suo stand alla 6^ edizione della Biennale d'Arte Contemporanea denominata “Arteinfiera” un nuovo modo di fare arte, 18/19 maggio 2019.


Tutte le novità sul mondo dell'Arte

La fotografia

L'Archivio dell'Arte Italiana, in questa sezione, informa il pubblico sui principali eventi che si svolgono in Italia e all'estero-settore arte: la Fotografia. Mostre personali - collettive - vernissage - grandi nomi dell'arte - mostre personali e collettive in Italia e all'estero - fotografi famosi, affermati - manifestazioni - eventi - collezioni.
_______________________________________________________________________________________________

Fotografia: Nadav Kander riceverà il premio Outstanding Contribution 2019.
Il premio promosso all’interno della manifestazione dei Sony World Photography Awards celebra il successo del fotografo.

Kander fotografo famoso per i suoi ritratti a grandi nomi dello spettacolo, della politica o del cinema (come Obama – per una serie di ritratti commissionati dal New York Times Magazine – Tyson, Morrisey, Pele, Del Toro).

Conosciuto anche per le sue nature morte, i lavori in studio e gli scatti ai paesaggi. Le sue fotografie sono inconfondibili.
_______________________________________________________________________________________________
 
 
Fotografia: Lumen, il nuovo museo dedicato alla montagna a 2.265 metri aperto il 20 dicembre 2018, un museo interamente dedicato alla fotografia di montagna, Lumen. Un sogno. Si tratta di uno spazio espositivo di ben 1.800 metri quadrati sulla cima del Plan de Corones (in Alto Adige), 
Un progetto unico nel suo genere con una vista senza eguali sulle Dolomiti realizzato dall’architetto Gerhard Mahlknecht. L’allestimento delle mostre è curato da Giò Forma e dal gruppo di lavoro formato da Beat Gugger, Martin Kofler, Richard Piock e Manfred Schweigkofler.

Al LUMEN è presente anche una sezione incentrata sulla storia della fotografia dagli albori a oggi, dove vengono illustrate la tecnica e lo studio della luce ed esposte macchine fotografiche d’epoca fino agli ultimi modelli digitali in cui i pixel sono una parte fondamentale.

Il museo resterà aperto fino il 22 aprile 2019, data di chiusura dell’impianto di Plan de Corones, per poi riaprire nella stagione estiva con un nuovo allestimento nelle sale destinate alle mostre temporanee, con un progetto curatoriale in collaborazione con il National Geographic.
Lumen: Cima di Plan de Corones, Brunico (Bolzano).
_______________________________________________________________________________________________
 
TREVISO
Inge Morath, una delle prime fotografe a entrare nell’agenzia Magnum in mostra a Treviso
Più nota per essere la moglie di Arthur Miller che come fotografa, Inge Morath fu una delle prime donne a entrare nella prestigiosa agenzia Magnum.
Mostra alla Casa dei Carraresi di Treviso
28 febbraio/09 giugno 2019.
_______________________________________________________________________________________________
 
MILANO 
SARAH MOON "Time At Work" fino al 06 gennaio 2019
la Fondazione Sozzani mette in evidenza il percorso artistico dell’artista, dal 1995 al 2018. Circa novanta opere, accompagnate da uno storico film documentario di sarah moon su lillian bassman (“there is something about lillian”, 2001) e dal cortometraggio “contacts” (1995).
______________________________________________________________________________________________
 
TORINO
ELLIOTT ERWITT. PERSONAE
27 settembre 2018/24 febbraio 2019
VENARIA REALE 
LUOGO: La Venaria Reale 
______________________________________________________________________________________________

BOLOGNA
Bologna dedica due mostre a Marilyn Monroe e Dennis Hopper,
Photography,
28 febbraio/28 aprile 2019
galleria Ono arte contemporanea di Bologna, con ingresso libero.

______________________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________________
 
FOTOGRAFI RITRATTISTI DA CONOSCERE E DA NON DIMENTICARE:

Cindy Sherman (Glen Ridge, 19 gennaio 1954)
Nasce ad Huntington nell’isola di Long Island. Il suo lavoro si svolge nell’ambito delle tematiche del femminismo. Negli anni ’89-‘90, lavora alla serie “History Portraits” interpretando i modelli della ritrattistica dei maestri della storia dell’arte. Collabora con diversi stilisti come Marc Jacobs, a fine degli anni ’90 entra nel mondo del cinema come regista della commedia horror “Office killer” . Negli anni 2000 si avvicina al digitale, nel 2009 riprende la tematica sul ritratto.


Steve McCurry (Philadelphia, 24 febbraio 1950)
Fotoreporter americano, riconosciuto universamente come uno dei più grandi fotografi contemporanei, conosciuto per l’uso del colore all'interno dei sui scatti, con cui riesce a cogliere l’essenza più profonda dell’essere umano. 


Richard Avedon (New York, 15 maggio 1923 – San Antonio, 1 ottobre 2004)
Considerato uno dei più grandi fotografi della storia recente, solo a New York, gli sono state dedicate mostre e retrospettive al MoMA, al Metropolitan Museum e al Whitney Museum of American Art.


Diane Arbus (New York, 14 marzo 1923 – Greenwich Village, 26 luglio 1971)
Fotografa americana di origini russe. Ama otografare i personaggi bizzarri che ricordano lo studio dei film. Negli anni ’70 fotografa i disabili di un istituto che diventano famosi solo dopo la sua morte, fra le ultime tematiche da lei scelte troviamo: prostitute, clienti di bordelli. Diane nel 1971 si suicida ingerendo barbiturici e tagliandosi i polsi nella vasca da bagno.


Irving Penn (Plainfield, 16 giugno 1917 – New York, 7 ottobre 2009)
Fotografo americano conosciuto per le sue fotografie di moda. Studia design e lavora come grafico. Nel 1943 realizza la sua prima copertina per Vogue e inizia a pubblicare regolarmente foto per questa e altre riviste, dal 1951 lavora per clienti privati in tutto il mondo.

_______________________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________________ 

FOTOGRAFI CONTEMPORANEI CONOSCIUTI ED AFFERMATI NEL MONDO:

- Nobuyoshi Araki (1940) fotografo giapponese, collaboratore delle riviste e dei libri del gruppo Provoke. Oggi è conosciuto principalmente per le sue fotografie ricche di espliciti contenuti sessuali.
- Gabriele Basilico (1944) fotografo italiano. Si dedica alla fotografia del paesaggio industriale e delle aree urbane.
- Candida Hofer (1944) fotografo tedesca. Nel 2002 a Kassel ha partecipato a Documenta11, nel 2003 ha rappresentato la Germania alla Biennale di Venezia con Martin Kippenberger.
- Lewis Baltz (1945) fotografo statunitense. Nel 1975 ottenne un riconoscimento ufficiale: l’inserimento in “New Topographics: Photographs of a Man-Altered Landscape". E' uno dei più autorevoli promotori di un riadattamento critico della fotografia americana di paesaggio e di architettura.
- Jeff Wall (1946) Artista canadese.
- Hiroshi Sugimoto (1948) fotografo ed artista giapponese. Nel 1974 riceve il BFA in Fine Arts presso l’Art Center College of Art and Design in Los Angeles.
- Martin Parr (1952) fotografo inglese, fotografia documentaristica.
- Nan Goldin (1953) fotografa statunitense.
- Andreas Gursky (1955) fotografo tedesco, le sue fotografie arrivano ad avere grandezze pari a 5 m per 2 m.
- Thomas Ruff (1958) fotografo tedesco.
- Rineke Dijkstra (1959) fotografa olandese, il suo lavoro si orienta principalmente sulla ritrattistica.
- Willie Doherty (1959) fotografo nordirlandese di moda, è stato nominato per il Premio Turner nel 1994 e nel 2003.
- Juergen Teller (1964) fotografo tedesco di moda. I suoi lavori vengono pubblicati in riviste, quali The Face, Vogue, Index, WMagazine, Details ed ID.
- Sharon Lockart (1964) fotografa statunitense. Privilegia come campi d'azione il ritratto e la fotografia documentaria.
- Thomas Demand (1964) fotografo tedesco. Le sue fotografie rappresentano oggetti inanimati in interni architettonici, installazioni di fatti avvenuti.
- Wolfgang Tillmans (1968) fotografo tedesco, Nel 2000 è stato il primo artista tedesco ad essere insignito del Turner Prize, rompendo il confine tra fotografia commerciale ed arte. 
- Richard Billingham (1970) fotografo inglese, la sua arte fotografica inizia ad essere conosciuta negli anni Novanta quando, studente d’arte al Sunderland Art College, inizia a documentare la vita della sua famiglia in una sequenza di fotografie.

_______________________________________________________________________________________________

Adolfo Farsari (Vicenza, 11 febbraio 1841 - Vicenza, 07 febbraio 1898) fotografo italiano.
Alla fine del 1800 un italiano vicentino, ADOLFO FARSARI, si recò in Giappone e divenne un fotografo di grande fama. I suoi ritratti ed i paesaggi colorati a mano venduti usualmente a visitatori del Giappone, dove espatriò dopo nel 1873. Le sue fotografie sono diffuse largamente per mezzo della stampa e pubblicate su diversi libri, modificando la visione del popolo Giapponese in maniera radicale fino ad oggi; il suo studio fotografico è considerato tra i più celebri e quotati di tutto il paese, contribuendo in maniera determinante allo sviluppo della fotografia in Giappone.
Fotografia di Adolfo Farsari (1841-1898), paesaggio: "B11 - Il Fuji di Haruna"

_______________________________________________________________________________________________

PREMIO CAIRO 2013
 
Le Targhe d’oro, i Premi Accademia e il Premio Biffi sono stati assegnati il 24 ottobre 2013 alla Permanente di Milano, dove sono state esposte le opere dei 40 finalisti del Premio Arte 2013. 
 
Laura Pugno (Biella, 1975)  vince la 14esima edizione del Premio Cairo 
con le sue “Proposte di sé” : fotografie abrase per l’artista piemontese, che vince nell’annata più al femminile di sempre. Con dieci donne tra i venti finalisti.

 
_______________________________________________________________________________________________

PREMIO CAIRO 2012
Il Premio Cairo torna in rosa: la tredicesima edizione va a Loredana Di Lillo, proposta da Ilaria Bonacossa.

Una vittoria tre volte rosa perché donna è l’artista barese classe 1979 vincitrice del Premio Cairo con l'opera fotografica di Loredana Di Lillo
' Double eye' - 2012 - stampa su alluminio - cm 150x100 


________________________________________________________________________________________

Notizia Febbraio 2012: World Press Photo 2012
 
La foto dell'anno è di Samuel Aranda 
che ha saputo raccontare con i suoi scatti la primavera araba in Yemen
 
 
Sono stati appena pubblicati sul sito del World Press Photo i vincitori della 55esima edizione. Foto dell'anno, la moderna pietà dello spagnolo Samuel Aranda (rappresentato dall'agenzia Corbis), è parte di un reportage scattato per Il New York Times sulla primavera araba in Yemen.
 
La foto di Aranda è infatti stata selezionata tra più di 101,254 immagini spedite da 5247 provenienti da 124 paesi.
  
________________________________________________________________________________________________
 

Archivio Arte Italiana Vernissage - Pittori Emergenti - PI: 02898650136 - Privacy policy & cookie law | Creative Studio